16.3.13

L'uomo e il vecchio vigneto

Canneto Pavese, tardo pomeriggio di un capriccioso marzo, incontro Giacomo, ottant'anni suonati, tutta la vita dedicata al lavoro, alle prese con tradizionali metodi di manutenzione del vigneto.  In poche significative parole mi fa capire che se resisti su un crinale ventoso con temperature prossime allo zero, maneggiando salici che necessitano di cura e meticolosa manualità, è solo per seguire una passione. Mi ha detto, con quel tono che ti fa capire subito il suo mondo e la sua visione: "sei il primo che si ferma, oggi saranno passate mille biciclette" 







No comments:

Entri Populer

Cerca in questo Blog