31.12.13

Primo Star Trails

Il mio Primo lavoro con la tecnica dello Star Trails,  
Collaudati alcuni meccanismi di esecuzione, è una tecnica che consente uno sbocco creativo differente dalla solita stellata, a patto di disporre di un bel soggetto, il mio interesse infatti ora si sposterà verso la realizzazione di una serie di star trails che vorrei avessero come sfondo i principali e i più suggestivi scorci della mia terra, sarà un impresa difficile, considerando la moltitudine di fattori che devono coesistere per la riuscita di un simile scatto. Ma la sfida mi si è appena presentata, e la accolgo molto volentieri. 


25.12.13

Arrivano i Pastori

Come ogni anno, nel cuore dell'inverno, arrivano le greggi in Oltrepò. Subisco il fascino di questo tipo di lavoro fin da quando ero piccolo, e la mia passione per gli animali mi pilota quasi involontariamente verso il vicino gregge. é la vigilia di Natale, Il clima è piovoso, sferzato da un inaspettato vento, il cielo grigio, l'erba fradicia odora di muschio, Le pecore si fondono con l'ambiente, il loro incessante belare sembra una cantilena,  l'aperta campagna regala scorci senza orizzonti. L'uomo, o meglio, il Pastore, sembra il maestro di questo ambiente. Come sempre ascolto, trovo gentilezza e sento una grandissima dignità, ascolto parole che sanno di vera passione per gli animali, ma senza inutili ipocrisie, vero spirito di adattamento, a tutto, alle difficoltà dell'ambiente come alle noiose burocrazie. E poi vedo in lontananza l'ennesimo cantiere dove stanno costruendo capannoni. Il gregge si allontana, e spero di non assistere a un ennesimo tramonto. un altro tramonto su quello che considero un patrimonio Umano. 










22.12.13

Un pomeriggio a Perducco

Perducco, un antico paese esposto su un versante soleggiato della Val Tidone, un paese quasi dimenticato, la sua piccola strada diparte dalla Provinciale del Monte Penice, e ha rappresentato per me una grande sorpresa. Il tempo sembra essersi fermato, o meglio, qualcosa di quello che era, si percepisce, e con un po' di immaginazione non è difficile far affiorare i momenti passati di questo paese. Anzi, trovo ancora chi, fedele alle sue radici, e tenace, non molla la sua terra, negli occhi, timidi, si nasconde una passato nostalgico, e mentre dispone la legna per l'inverno, racconta, e mi sembra di vedere il paese popolato e in piena attività. Dice con rammarico, "siamo rimasti in pochi" "i giovani sono andati via tutti" " non c'è lavoro, se non quello dei campi rimasti". Sarebbe una bella favola, per me, legato come sono a questi luoghi, vederli rinascere, e tornare a una vita serena e più armoniosa. 









Entri Populer

Cerca in questo Blog